AutoElettrica101 utilizza cookies tecnici, cookies di terze parti e cookie di profilazione di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze, per fini statistici e per il corretto funzionamento del sito.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo
(i) Per navigare su AutoElettrica101, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)







Login LoginIscriviti a AutoElettrica101!


Esplorando le Bardenas Reales, Pisquerra




Pubblicato da Juza (Redazione AutoElettrica101) il 15 Ottobre 2021




Nelle Bardenas non ci sono strade asfaltate: tutti i posti si raggiungono con percorsi sterrati, alcuni facili e altri un po' meno, perlomeno per la Model 3 Performance con i suoi cerchi da 20" e 12 centimetri di altezza da terra.

Guidando verso Pisquerra mi sono infilato in uno sterrato particolarmente impegnativo - fino ad arrivare a un punto davvero troppo dissestato. Mi sono fermato e ho fatto un soppraluogo a piedi, cercando di ricordarmi i vari ostacoli e le manovre da fare per aggirarli: un profondo fossato, un gradino di terra, un altro gradino, una roccia, altri gradini e così via.

Sono tornato in auto e ho ripreso ad avanzare seguendo il percorso che avevo memorizzato. Mi sono scordato di uno dei "gradini", ma il gradino non si è scordato di me: puntualmente l'auto ha toccato sotto. Per fortuna grazie alla trazione integrale sono riuscito a uscirne in retromarcia, e alla fine ho parcheggiato a lato della "strada" e ho proseguito a piedi l'esplorazione.





La zona di Pisquerra è forse una delle più selvagge e spettacolari delle Bardenas, forse proprio perchè a differenza di altre come il Castil de Tierra non è prontamente accessibile in auto. Man mano che mi avvicinavo alle formazioni, cresceva in me la meraviglia nel vedere che tutto questo paesaggio non è altro che... terra. Non si tratta di roccia, ma semplice terra che è stata plasmata in queste incredibili forme dall'erosione dell'acqua.





Nella zona ci sono diversi ruderi e casupole diroccate - a giudicare dalle condizioni, forse risalenti ai primi del novecento? Tra tutte, quella che mi ha colpito di più è una ormai ridotta a tre mura e un tetto traballante: è posta esattamente in vetta su una delle formazioni di terra. Non ho idea di quale fosse il suo scopo - escluderei un'abitazione, vista l'ubicazione - ma certamente chi l'ha costruita era molto determinato: una lunghissima scalinata di cemento, molto nascosta in mezzo alle collinette, porta fino alla costruzione. Anche la scalinata è in stato di totale abbandono: la terra si è "mangiata" buona parte degli scalini, alcuni sono crollati e spariti del tutto, altri sono così storti e precari che offrono ormai ben poco aiuto nella salita.





Una volta giunto in vetta, mi attende una vista a dir poco incredibile sulle Bardenas, e in particolare su Pisquerra. C'è un forte vento e l'aria è fredda, ma aspetto con pazienza il tramonto. Il sole infine si abbassa sull'orizzonte, e quel surreale astratto che sono le formazioni di Pisquerra si colora di luce dorata; io, seduto sulla terra polverosa, resto a colmarmi gli occhi di questo spettacolo.





(Potete vedere tutte le foto che sto scattando nella galleria Spagna in Libertà )


COMMENTI E RISPOSTE

avatarjunior
inviato il 15 Ottobre 2021 ore 12:56

Spettacolare... Bisognerebbe proporre a Tesla di adottare e personalizzare un software di Augusta.. permette di mapoare l'orografia del terreno.. usata per atterraggi sicuri degli nh90... Qui ti ci voleva ma mia model W.. ;-)

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti ad AutoElettrica101, è semplice e gratuito!

Iscrivendoti potrai sfruttare tutte le funzionalità del sito.







 ^

AutoElettrica101 contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per Smartphone - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997 - PEC juzaphoto@pec.it

www.AutoElettrica101.it © Juza - juza.ea@gmail.com