AutoElettrica101 utilizza cookies tecnici, cookies di terze parti e cookie di profilazione di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze, per fini statistici e per il corretto funzionamento del sito.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo
(i) Per navigare su AutoElettrica101, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)







Login LoginIscriviti a AutoElettrica101!


Vinfast, una nuova startup nella mobilità elettrica




Pubblicato da Juza (Redazione AutoElettrica101) il 20 Novembre 2021




VinFast, una startup vietnamita, ha presentato i suoi primi due modelli elettrici - ovviamente sono SUV - in occasione del Motor Show di Los Angeles. Al momento non sono state rese note caratteristiche, ma VinFast sembra intenzionata ad arrivare presto sul mercato: le prenotazioni dovrebbero aprire all'inizio del 2022 e le prime consegne saranno, se tutto andrà bene, a fine 2022, data entro la quale VinFast punta a consegnare ben 15000 vetture - un numero notevole per una startup.

VinFast punta a raggiungere anche il mercato Europeo, ma al momento non ci sono informazioni dettagliate in merito.

Sito ufficiale : vinfastauto.us/








COMMENTI E RISPOSTE

avatarjunior
inviato il 22 Novembre 2021 ore 10:06

Avanti un' altro...............

forse sono io che non capisco, ma mi chiedo come è possibile che ogni giorno nasce una startup che vuole costruire automobili come se tutto il know-how delle case automobilistiche con una tradizione di 100 anni fosse cosi facile da equiparare in pochi mesi
rimango perplesso anche su Rivian azienda con miliardi di debiti che ha prodotto a malapena poche decine di auto viene quotata in borsa e diviene la societa produttrice di auto piu capitalizzata di VW Ford etc etc
basta una fantomatica commessa di Amazon di 100000 furgoni e non si sa quante prenotazioni di clienti per far scatenare gli investitori Americani, va bè il sogno americano, ma qualcosa ancora non mi quadra.
il tempo certamente metterà le cose al suo posto ma di sicuro ho l'impressione che qualcuno aumenterà a dismisura il conto in banca e tanti invece piangeranno

avataradmin
inviato il 22 Novembre 2021 ore 13:30

Su Rivian sono abbastanza fiducioso, se non altro perchè ha alle spalle Amazon e Jeff Bezos; questo non toglie che la valutazione in borsa sia totalmente "sulla fiducia" per il futuro, e non certo sul presente.

Riguardo alle altre concordo; spuntano startup come funghi, giusto ora sto finendo di impaginare le news su altri brand sconosciuti che sono saltati fuori nei giorni scorsi ai motor show in USA e Cina.

Buona parte di queste non va oltre i prototipi - dopo aver bruciato un po' di soldi di chi ci aveva investito - e nel complesso mi sembra un po' una bolla, ormai sembra che basti gridare "auto elettrica" per veder piovere i soldi...

E' anche vero che una piccola parte di queste startup può arrivare ad avere successo, come è stato per Tesla, e non vanno neppure sottovalutate... però prenderle con le pinze, questo sì.

avatarjunior
inviato il 22 Novembre 2021 ore 17:23

Mi sembra che la "Torta" del nuovo business (Auto Elettriche) sia veramente grande e tante persone vorrebbero la loro Fetta!!

avatarjunior
inviato il 22 Novembre 2021 ore 18:43

Mi sembra che la "Torta" del nuovo business (Auto Elettriche) sia veramente grande e tante persone vorrebbero la loro Fetta!!

si ma un conto è l'economia finaziaria un conto è produrre automobili dal nulla solo per partire occorre tanti capitali e sopratutto, ed è la cosa piu difficile, il personale qualificato.

che poi il business non è cosi tanto ghiotto, tutte le case automobilistiche sono indebitate all'inverosimile per gli investimenti fatti per l'elettrico, prima di rientrare negli investimenti e tornare a guadagnare ne passeranno di anni. e gli anni futuri non saranno cosi rosei. a riguardo ci sono degli studi, e gli analisti sono abbastanza preoccupati di questa situazione aggravata anche dalla pandemia

gli aumenti di materie prime e la cronica mancanza di semiconduttori farà si che per i prossimi due anni si produrranno quasi la meta delle auto previste, quindi non fatturando l'indebitamento e crisi di liquidità si protrarra a lungo

e vero la Tesla è diventata quello che è pero' è partita nel momento giusto , e non tutti potranno fare lo stesso percorso,

la bacchetta magica non ce l'ha nessuno

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti ad AutoElettrica101, è semplice e gratuito!

Iscrivendoti potrai sfruttare tutte le funzionalità del sito.







 ^

AutoElettrica101 contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per Smartphone - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997 - PEC juzaphoto@pec.it

www.AutoElettrica101.it © Juza - juza.ea@gmail.com