AutoElettrica101 utilizza cookies tecnici, cookies di terze parti e cookie di profilazione di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze, per fini statistici e per il corretto funzionamento del sito.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo
Amazon Black Friday 2020
📷 Black Friday dal 20 al 30 Novembre, migliaia di prodotti in offerta! 🔋







Login LoginIscriviti a AutoElettrica101!


Decreto semplificazioni: crollo dei prezzi per la ricarica alle colonnine?




Pubblicato da Juza (Redazione AutoElettrica101) il 03 Ottobre 2020




Il Decreto Legge 16 luglio 2020, n. 76 è stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale ed è entrato in vigore a partire dal 17 Settembre 2020. Tra le novità più rilevanti nel settore della mobilità elettrica, c'è l'articolo 57, punto 12: tra sei mesi da ora, le tariffe delle colonnine dovrebbero essere paragonabili al costo per kWh di un'utenza domestica! Il testo recita:

" 12. L'Autorita' di regolazione per energia reti e ambiente (ARERA),entro centottanta giorni decorrenti dalla data di entrata in vigore del presente decreto, definisce le tariffe per la fornitura dell'energia elettrica destinata alla ricarica dei veicoli, applicabili ai punti di prelievo in ambito privato e agli operatori del servizio di ricarica in ambito pubblico secondo quanto previsto dall'articolo 4, comma 9, del decreto legislativo del 16 dicembre2016, n. 257, in modo da favorire l'uso di veicoli alimentati ad energia elettrica e da assicurare un costo dell'energia elettrica non superiore a quello previsto per i clienti domestici residenti ."

Se effettivamente il decreto riguarderà tutte le colonnine di ricarica e i vari operatori non troveranno "scappatoie", si tratterà di una vera rivoluzione: attualmente Enel chiede dai 0.40 ai 0.50 euro/kWh alle sue colonnine; Tesla è la meno cara con 0.30 euro/kWh, e Ionity è la più costosa con ben 0.79 euro/kWh. Un'utenza domestica solitamente paga dagli 0.20 ai 0.25 euro/kWh: se tutte le colonnine si uniformeranno a questi prezzi, per chi viaggia in elettrico ci sarà un enorme risparmio, sopratutto per le auto non-Tesla che attualmente pagano le tariffe più elevate.

Sembra quasi troppo bello per essere vero: non ci resta che aspettare sei mesi per vedere se questa legge avrà effetti concreti!

Testo completo :

www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaArticolo?art.versio

www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/07/16/20G00096/sg





COMMENTI E RISPOSTE

avatarjunior
inviato il 04 Ottobre 2020 ore 10:18

Sono curioso di vedere come gestiranno la parte di ricarica privata. Perché se hai la wallbox attaccata al tuo contatore, residente, non c'è nulla da fare. Ma se sei attaccato alla corrente condominiale o alla corrente di un contatore di una seconda casa o comunque dove hai la tariffa non residente la vedo complicata.
A meno che ti diano la possibilità di chiedere una nuova fornitura, dedicata esclusivamente alla wallbox, senza dover usare la mitica BTA (bassa tensione altri usi) che ha dei costi fissi assurdi.
Senza contare che poi in un paese di furbi come il nostro sai quanti si chiederebbero la nuova tariffa e poi ci mandano avanti tutto fuorché la wallbox.

Insomma, la vedo un poco complicata sul privato.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti ad AutoElettrica101, è semplice e gratuito!

Iscrivendoti potrai sfruttare tutte le funzionalità del sito.







 ^

AutoElettrica101 contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per Smartphone - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997 - PEC juzaphoto@pec.it

www.AutoElettrica101.it © Juza - juza.ea@gmail.com