AutoElettrica101 utilizza cookies tecnici, cookies di terze parti e cookie di profilazione di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze, per fini statistici e per il corretto funzionamento del sito.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo
Stai acquistando una Tesla?
Utilizza il referral di AutoElettrica101 per avere 1500km di ricariche gratuite! 🔋







Login LoginIscriviti a AutoElettrica101!


Tesla Model 3, cattivi odori dall'AC?


  1. AutoElettrica101
  2. »
  3. Articoli
  4. »
  5. Tesla Model 3, cattivi odori dall'AC?
Pubblicato da Juza (Redazione AutoElettrica101) il 31 Agosto 2020


I cattivi odori dalle bocchette dell'aria (in genere provenienti dal circuito dell'aria condizionata) sono un problema abbastanza comune che può capitare su qualsiasi auto, ma in quasi 60000 chilometri con la Model 3 non mi era mai successo, l'aria condizionata è sempre stata impeccabile, fresca e inodore. Finchè pochi giorni fa, complici forti piogge e strade allagate, mi è capitato che all'avvio dell'auto si avvertisse un odore decisamente fastidioso (simile a formaggio avariato) provenire dalle bocchette d'aria: è probabile che attraversando alcune enormi pozzanghere un po' dell'acqua che è schizzata sia entrata nel bocchettone dell'aria, creando umidità nel circuito AC o favorendo lo sviluppo della muffa.

Come risolvere?

Nell'immediato, la soluzione più semplice è spegnere l'aria condizionata, oppure tenere i finestrini aperti per qualche minuto (dopo poco l'odore diminuisce). Ovviamente, però, bisogna trovare poi soluzioni più efficaci e durature.

Bocchettone aria Tesla Model 3

L'immagine qui sopra mostra ciò che vedrete aprendo il cofano; qui sotto la visuale dopo aver rimosso le protezioni in plastica.

Pulizia bocchettone aria Tesla Model 3


In primis, controllate che non siano entrate foglie o insetti nel bocchettone dell'aria. Per farlo, basta aprire il cofano (con AC e aria completamente spente) e sollevare la protezione in plastica più grande (è attaccata solo con delle clip) e quindi la protezione più piccola vicina al bocchettone, anche questa attaccata con semplici clip. A titolo di curiosità, questa operazione permette anche di vedere la batteria 12V dell'auto, che nel caso della Model 3 (MY2019) è una AtlasBX 85B24LS, una batteria ad alte prestazioni in grado di sopportare un enorme numero di cicli di ricarica (se siete interessati ad approfondire l'argomento, qui troverete un buon articolo in merito: https://teslatap.com/articles/12-volt-battery-compendium/).

Tornando al nostro bocchettone dell'aria, ora potrete vedere chiaramente se è entrato qualcosa, e nel caso rimuoverlo. Nel mio c'erano tre o quattro foglie secche: pur non essendo la causa dei cattivi odori, è sempre bene rimuoverle.

Igienizzare il circuito AC con disinfettanti e antimuffa

Se avete dei prodotti antimuffa pensati per uso domestico (per rimuovere la muffa sui muri), non utilizzateli per il circuito dell'aria condizionata: è vero che sono molto efficaci, ma sono anche molto tossici e certamente non è una buona idea immetterli nelle bocchette dell'aria che andrete a respirare.

Per le auto, esistono prodotti appositi: io ho preso "Igienizzante clima con canula EST" da Norauto, una bomboletta dal costo di circa 6 euro. L'ho spruzzato sia nelle bocchette dell'aria con l'apposita canula, come da istruzioni, che direttamente nella presa d'aria accessibile dal cofano (in questo caso senza canula, ma attivando l'aria condizionata in modo che lo spray venisse "risucchiato").

Spray per cattivo odore AC Tesla Model 3

Lo spray disinfettante/antimuffa che ho utilizzato per il circuito aria condizionata della Model 3.

Il risultato è stato soddisfacente, e nei successivi utilizzi dell'auto non ho più notato cattivi odori.


E se non si risolve? Sostituire il filtro dell'aria

Se invece il problema non si risolve o si ripresenta dopo poco tempo, potrebbe essere dovuto anche al filtro dell'aria ammuffito o eccessivamente sporco: è quindi necessario sostituirlo. Il costo del filtro è irrisorio (circa 25 euro) e lo potete acquistare da TapTes, un noto brand di accessori e ricambi dedicato a Tesla (lo trovate qui: https://www.taptes.com/products/taptes-cabin-air-filter-for-tesla-model-3-set-of-2).

In compenso, l'installazione richiede un po' di manualità a causa dell'infelice posizione un cui Tesla monta i filtri della Model 3; potete trovare un tutorial dettagliato nella confezione di filtri TapTes, oppure direttamente sul sito Tesla (https://www.tesla.com/it_IT/support/do-it-yourself-model-3?redirect=no#replace-air-filter). Se siete in dubbio o avete paura di danneggiare qualcosa, certamente vale la pena di spendere qualche decina di euro in più per far fare l'operazione presso il Tesla Service, che ovviamente vi fornirà anche il filtro, senza bisogno di acquistarlo online.

Filtro aria AC Tesla Model 3

I filtri dell'aria per la Tesla Model 3 venduti da TapTes.


Personalmente, ho acquistato il filtro TapTes ma dato che al momento l'AC non dà più problemi lo sostituirò solo se i cattivi odori si ripresenteranno (nel caso è certamente utile avere pronto il ricambio, dato che i tempi di spedizione possono arrivare a un mese), oppure quanto l'auto avrà compiuto un paio di anni.

A questo punto, il problema dovrebbe essere definitivamente risolto. Se così non fosse, l'ultima opzione che rimane è rivolgersi all'assistenza Tesla: tramite APP è estremamente facile prendere appuntamento, anche se può capitare di dover attendere una o due settimane.



Hai domande, dubbi o curiosità su questo articolo? Chiedi sul Forum AutoElettrica101!


Stai acquistando una Tesla? Utilizza il codice referral di AutoElettrica101 per avere 1500km di ricariche gratuite!





 ^

AutoElettrica101 contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per Smartphone - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997 - PEC juzaphoto@pec.it

www.AutoElettrica101.it © Juza - juza.ea@gmail.com