(i) Per navigare su AutoElettrica101, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)







Login LoginIscriviti a AutoElettrica101!


Le auto elettriche inquinano?


  1. AutoElettrica101
  2. »
  3. Articoli
  4. »
  5. Le auto elettriche inquinano?
Pubblicato da Juza (Redazione AutoElettrica101) il 20 Novembre 2019


Più di una volta avrete sentito dire dai detrattori delle elettriche che "inquinano come un'auto a benzina", se non di più. Sfatiamo questo mito, andando ad analizzare punto per punto tutti gli aspetti dell'inquinamento legato a un'auto.


Inquinamento da carburante e elettricità

Le auto elettriche sono totalmente a emissioni zero a livello locale, cioè non causano nessun tipo di inquinamento diretto. Indirettamente, però, possono contribuire all'inquinamento se l'elettricità utilizzata per alimentarle è ottenuta da fonti non rinnovabili.

In linea di massima, si può dire che l'inquinamento causato dalle auto elettriche è direttamente proporzionale alla percentuale di energia elettrica estratta da fonti non rinnovabili, e in ogni caso è sempre inferiore all'inquinamento causato dalle auto a benzina o diesel, che ottengono il 100% dell'energia da fonti non rinnovabili (a volte i detrattori delle auto elettriche sembrano dimenticare che le auto a motore termico non vanno con poesia e buoni sentimenti...).

Attualmente, in Italia la percentuale di energia elettrica da fonti rinnovabili è il 37%, un valore in costante aumento e piuttosto buono: per confronto, la Germania è al 29%, la Francia al 17%, il Regno Unito al 27% e la Spagna al 38%. Le nazioni più virtuose da questo punto di vista sono Islanda (100%), Costa Rica (97%) e Norvegia (97%); in questi paesi le auto elettriche possono essere considerate completamente a emissioni zero, sia locali che alla fonte. Potete trovare l'elenco completo delle nazioni ordinate per percentuale di energia pulita in questa pagina: List of countries by electricity production from renewable sources

inquinamento, auto elettrica vs auto a benzina

Inoltre, anche nel caso di elettricità prodotta da fonti non rinnovabili, l'inquinamento è comunque minore rispetto alle auto con motore termico, dato che le centrali elettriche hanno sistemi di controllo delle emissioni ben più efficaci rispetto a quelli che si possono incorporare in ogni singola auto, che ovviamente ha limitazioni di spazio e peso.


Materiali consumabili

Le auto elettriche non necessitano di olio motore, un materiale particolarmente inquinante che richiede particolari accorgimenti per essere smaltito. Al contrario, le auto con motore termico possono arrivare a consumare decine di litri di olio motore nell'arco della loro vita.

Inoltre, le elettriche riducono notevolmente il consumo di dischi e pastiglie dei freni (grazie alla frenata rigenerativa, che utilizza il motore elettrico per frenare e ricarica la batteria).


Inquinamento da materiali e produzione

Quasiasi auto, elettrica e non, causa inquinamento per essere prodotta: sia perchè viene utilizzata energia per la produzione, sia per l'utilizzo dei materiali e i relativi scarti e sprechi. Questo vale per qualsiasi oggetto, non solo le auto - tecnologie di produzione più sofisticare e attente all'ambiente possono ridurre l'inquinamento relativo alla produzione, ma in linea di massima l'unica cosa che fa davvero la differenza in questo caso è una maggiore attenzione da parte dell'utente finale, che dovrebbe ragionare in modalità un pò meno "consumistica".

Un vantaggio delle elettriche per quanto riguarda la produzione è che utilizzano un minor numero di componenti, riducendo quindi l'uso di materiali; necessitano di meno riparazioni e sono più affidabili, altro aspetto che va a ridurre il costo dell'auto inteso sia come inquinamento che come mantenimento.


E la batteria?

batteria scarica


La batteria piò essere riciclata o riutilizzata. In genere, per uso automobilistico la batteria viene considerata a "fine vita" se scende sotto il 75-80% della capacità originale; le batterie moderne però hanno una durata che può facilmente superare quella del resto dell'auto - Tesla sostiene che le batterie della Model 3 possono fare dai 500000 agli 800000 chilometri!

Anche se la batteria scende sotto questa soglia, però, può essere riutilizzata in altri ambiti, ad esempio nei sistemi di accumulo per l'uso in abitazioni o per bilanciare il carico di rete: in questo caso, non è necessario un rapporto tra peso e capacità così estremo come in ambito automobilistico. Su un'auto è importante che la batteria abbia la massima capacità possibile nel minor peso e volume, dato che ogni chilo incide sul peso complessivo della vettura; in un'installazione fissa invece il peso ha poca importanza, e anche se è necessario un 20-30% in più di batterie per avere la stessa capacità non è un problema.

Se invece la batteria è veramente inutilizzabile per qualsiasi scopo, può essere riciclata smontandola completamente e recuperandone i materiali - tenendo conto che una batteria può pesare oltre 500kg, la quantità di metallo e materiale di valore presente è notevole, e le aziende che riusciranno a riciclarle efficacemente avranno enormi prospettive di bussiness in futuro. Anche da questo punto di vista Tesla è all'avanguardia, e nella Gigafactory 2 in Nevada ha già iniziato il programma di riciclo estraendo litio, cobalto, alluminio, rame e acciaio dalle vecchie batterie.

Riassumendo, la batteria ha una durata enorme, e anche quando non è più utilizzabile non viene "buttata" dato che offre opportunità di guadagno estraendo i metalli presenti.

Tesla Roaster 2021





Hai domande, dubbi o curiosità su questo articolo? Chiedi sul Forum AutoElettrica101!





 ^

AutoElettrica101 contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per Smartphone - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997 - PEC juzaphoto@pec.it

www.AutoElettrica101.it © Juza - juza.ea@gmail.com