AutoElettrica101 utilizza cookies tecnici, cookies di terze parti e cookie di profilazione di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze, per fini statistici e per il corretto funzionamento del sito.

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo






Login LoginIscriviti a AutoElettrica101!


ricarica auto elettriche




avatarjunior
inviato il 06 Ottobre 2019 ore 10:07

Circa la ricarica delle auto elettriche mi sembrerebbe opportuno anche affrontare il tema dell'uso di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. Acquistare e utilizzare un'auto elettrica per poi ricaricarla con energia prodotta da fonti fossi equivale a fare come lo struzzo che nasconda la testa sotto la sabbia. Senza entrare nel merito dell'installazione di un impianto fotovoltaico, che non sempre è sufficiente a coprire le necessità di un'abitazione e non sempre una abitazione è all'installazione, basterebbe sottoscrivere un contratto di fornitura elettrica da un produttore che fornisce energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili.
Ciao a tutti.
Pierluigi Cogliati.

avataradmin
inviato il 06 Ottobre 2019 ore 18:29

Non credo che attualmente l'intera produzione di energia elettrica possa essere ottenuta da fonti rinnovabili, però ci sono alcuni gestori che lo fanno Sorriso

Io utilizzo Engie che, oltre ad avere ottimi prezzi, fornisce energia generata da fonti rinnovabili:

www.engie.it/engie-100-verde-per-tutte-le-famiglie

Anche nel caso di gestori che danno elettricità da fonti meno "green", però, penso che siano comunque meglio rispetto a utilizzare un'auto a benzina, penso che abbiano sistemi di controllo emissioni ben più sofisticati ed efficaci di quelli che si possono montare sulle singole auto.

Per il futuro, mi auguro che si spinga sul fotovoltaico, non tanto per creare delle "mega centrali", ma per sfruttare appieno i tantissimi spazi inutilizzati (i tetti delle case) già esistenti, creando una rete "non centralizzata" ma distribuita in tantissime piccole fonti.

avatarjunior
inviato il 07 Ottobre 2019 ore 7:21

Nel medio futuro sono in atto programmi di decarbonizzazione e rafforzamento della rete italiana attraverso gli HVDC. Il problema è che l'energia importata non proviene da fonti rinnovabili, perchè non sono in grado di gestire e contribuire ad eventuali instabilità della frequenza di rete. È un argomento molto complesso, e molto spesso viene banalizzato, ma dovremmo creare micro fonti rinnovabili condominiali dove poter attingere per i fabbisogni di base, cosa purtroppo davvero impensabile in gran parte del territorio Italiano.

avatarjunior
inviato il 07 Ottobre 2019 ore 7:55

Ne mio piccolo ho già provveduto installando nel 2014 un impianto fotovoltaico da 4,5 kWk che produce circa 5.000 kWh annui (mi dicono tutti che è una produzione ottima in relazione alla potenza dell'impianto) e contratti per la fornitura di energia da fonti rinnovabili con Nwg, Duferco Eenergia e Axpo Italia.

avatarjunior
inviato il 07 Ottobre 2019 ore 10:45

Ne mio piccolo ho già provveduto installando nel 2014 un impianto fotovoltaico da 4,5 kWk che produce circa 5.000 kWh annui (mi dicono tutti che è una produzione ottima in relazione alla potenza dell'impianto) e contratti per la fornitura di energia da fonti rinnovabili con Nwg, Duferco Eenergia e Axpo Italia.


So che può essere off topic, ma signor Pierluigi potrebbe dare qualche informazione in più del suo impianto? Essendo intenzionato ad installarne uno a casa, potrei sapere di quanti pannelli si compone il suo impianto, quanto costa mediamente realizzarne uno, quanto incide sulla bolletta e se può essere di gran vantaggio per ricaricare in futuro un auto elettrica?
Grazie mille

avatarjunior
inviato il 07 Ottobre 2019 ore 15:18

Il mio impianto è formato da 18 pannelli da m. 1x06. Nel 2014 l'ho pagato chiavi in mano € 15.000 ma oggi mi risulta che i prezzi sono scesi e con gli stessi pannelli si dovrebbe avere una potenza di circa 7 kWh (tali informazioni vanno comunque confermate da un serio e corretto installatore). Circa l'incidenza sulla bolletta non è corretto da parte mia fare previsioni in quanto ciò può essere valutato dall'installatore in quanto il dato dipende molto dalla situazione logistica della casa (esposizione del tetto a sud, sud ovest, sud est, ovest, est e del grado di pendenza del tetto). Ci dovrebbe ancora essere la possibilità di portare la spesa nel 730 per la detrazione discale del 50% in 10 anni nonché lo scambio sul posto con il G.S.E. Gestore dei Servizi Energetici per l'energia prodotte e non consumata che confluisce in rete.

avatarjunior
inviato il 07 Ottobre 2019 ore 15:38

Perfetto, grazie mille per la risposta!!

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti ad AutoElettrica101, è semplice e gratuito!

Iscrivendoti potrai sfruttare tutte le funzionalità del sito.





AutoElettrica101



 ^

Versione per Smartphone - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997 - PEC juzaphoto@pec.it

www.AutoElettrica101.it © Juza - juza.ea@gmail.com